SPEDIZIONE GRATUITA
CON UNA SPESA MINIMA DI 150€
Non sei registrato?
Registrati

I consigli del professionista

Home Blog LA RUBRICA DELL'ASPORTO #4

LA RUBRICA DELL'ASPORTO #4

3 idee per far distinguere il tuo servizio a domicilio

"Ancora molte ombre e troppe poche luci a due mesi dalla riapertura. Il calo medio del fatturato passa dal 50,3% del primo mese di apertura a 41,1% del secondo, pur essendo un segnale positivo non è sufficiente a sostenere le imprese." Questo il rapporto di FIPE a due mesi dalla riapertura dei locali: ristoranti, bar, mense e pub che tentano in quanti più modi possibili di riuscire a rimanere a galla

Le spese rimangono elevate, soprattutto perché le attività ristorative spesso sono costrette ad avere lo stesso numero di dipendenti all'interno del proprio locale per poter assicurare anche solo la metà dei coperti. Ecco perché oggi vogliamo analizzare dei metodi a costo zero per poter rimanere nella mente del cliente che acquista cibo da asporto.

L'obbiettivo è sempre lo stesso, dare ai tuoi clienti la possibilità di vivere l'esperienza del tuo locale anche a casa loro. E' un micro racconto che porta a casa i sorrisi e la risposta gentile, che fa sentire coccolato ogni cliente. 
3 idee per non essere solo "il ristorante o la pizzeria" da provare, ma quello da cui tornare e di cui parlare agli amici:

1 – Un bigliettino di ringraziamento per aver scelto voi:  un modo per coinvolgere ed arricchire la vostra consegna, che vuole anche creare un legame empatico, e dare un'identità ben specifica del vostro brand.

2 – Salviette per l’igienizzazione delle mani: un accessorio non per forza necessario ma oggi molto gradito. Un gesto di attenzione verso le necessità del cliente, che, quando non vengono utilizzate, possono avere un'ottima risonanza nella memoria di chi le ha ricevute in dono. Sono molte le persone che conservano la salvietta in borsa o in macchina in attesa del momento in cui torneranno utili, e che a quel punto faranno pensare ancora a voi. Scopri le  nostre salviette igienizzanti

3 – Orari o giorni in cui promuovere piatti o menù ben definiti: stampa un volantino e allegalo allo scontrino, un modo per dirigere i tuoi rifornimenti alimentari, per incentivare a tornare a trovarti e per conoscere sempre meglio i gusti dei tuoi clienti attraverso dei test (tanto meglio se puoi dimostrare di conoscerli già!).

LA BUONA COMUNICAZIONE PUO' FARE LA DIFFERENZA

Come abbiamo visto sono tanti i mezzi che possono comunicare la tua identità e portare il tuo locale ad essere riconosciuto dalle persone, ma c'è un'altra vetrina di cui prendersi cura: la tua immagine sui social.
Fondamentali per far conoscere il tuo menù, per far vedere l'attenzione con cui trasporti i tuoi piatti e per trasmettere l'identità della tua azienda. Uno strumento che può essere anche totalmente gratuito e attraverso cui se soddisfatti, saranno i tuoi clienti a far conoscere la tua attività. 
Attraverso questo mezzo, ti sarà possibile raggiungere sia fasce di età  di diverso tipo, soprattutto dopo il lock down. Prima tra tutte la fascia 24-35 anni, ma anche 35-44 anni, fascia che ha visto il maggiore incremento nell'uso dei social e nell'acquisto di delivery dalla crisi sanitaria. 

Se ti sei affidato a noi per il tuo packaging, inviaci le foto dei tuoi piatti migliori! Saremo felici di condividerle anche sul nostro profilo e far conoscere il tuo brand a tutti i nostri amici!

CHI E COME HA ACQUISTATO CIBO DA ASPORTO DURANTE IL LOCK DOWN

Sappiamo bene, e lo abbiamo ripetuto più volte, il delivery ha visto un incremento delle richieste durante il lock down, ma attraverso quale mezzo hanno acquistato e soprattutto chi ha acquistato cibo da asporto?

A differenze di molte altre nazioni, in Italia, la modalità di prenotazione attraverso il sito web del ristorante viene ancora utilizzata con parsimonia, almeno per quanto riguarda le piattaforme legate al singolo locale. Al contrario, siamo affezionate al contatto telefonico o utilizzato per abitudine le piattaforme degli aggregatori.
Secondo alcune ricerche di mercato il gli ordini sono stati ripartiti così:

  • 63,3% ordini telefonici;
  • 2% ordini tramite siti web del locale; 
  • 34,4% su piattaforme di aggregatori di ristoranti.

Ad ordinare, e in particolar modo ad ordinare per la prima volta, sono state persone nella fascia di età tra i 34 e i 55 anni. Per loro la cena è il momento chiave per il consumo del delivery, anche se, pare che pranzo, colazione e merenda non abbiamo risultati stabili e che possano avere delle grandi variazioni offrendo grosse possibilità di vendita.
Non è più solo questione di pizza e panini, ad essere scelti sono sempre più ristoranti che propongono menù salutari ( che hanno visto un incremento del 150% durante l'ultimo anno) asian e fusion food. 

Segui il nostro prossimo e ultimo appuntamento sul delivery e l'asporto per scoprire perché non abbandonare il servizio a domicilio dopo l'emergenza sanitaria. 

Iscriviti alla newsletter per seguire la serie sul delivery


Assistenza clienti
Scrivici a

o chiamaci al numero
051 6014260
Showroom Valuer
Bologna - Sede e showroom
Via Giacomo Matteotti, 21
40055 - Villanova di Castenaso,
Lunedi - Venerdì | Orari 9 - 13 e 14 - 18
Tel. 051 6014260

Cervia - Showroom
Via Lesina, 23 Cervia (RA) Tel. 0544 974243
Previo appuntamento
Info e costi spedizione
Consegna in Italia in 5/7 giorni lavorativi.
Consegna gratuita per ordini superiori a 150€ (IVA esclusa).
I nostri prodotti sono di nuovo a tua disposizione,
ma con nuove modalità di pagamento e consegna.
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione, si assume che sei d'accordo. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Per nascondere questo messaggio clicca qui.