SPEDIZIONE GRATUITA
CON UNA SPESA MINIMA DI 150€
Non sei registrato?
Registrati

I consigli del professionista

Home Blog ZERO SPRECHI: una biobox per non buttare via niente

ZERO SPRECHI: una biobox per non buttare via niente

Gli utenti diventano sempre più sensibili e attenti all’ecosostenibilità e alla salute del pianeta ed è sempre più apprezzato che, in forme differenti, un'attività mostri di avere la stessa predisposizione. Nella miriade di buone pratiche che possono essere attuate, è possibile trovare dei metodi economici e che portino anche ad un reale guadagno per il cliente.

Ma è davvero possibile fare passare questo messaggio senza investire altissime somme di denaro?
Il nostro obbiettivo è quello di affiancarti nella ricerca di idee nuove, semplici e ottimali per far trasparire un messaggio di sostenibilità reale, di guadagno per il tuo cliente finale e che richiedano investimenti minimi per la tua attività. Per questo oggi parliamo di recupero. 

IL RECUPERO

Il recupero è una buona pratica che ha come principale risultato quello di fare svolgere un ruolo utile ai rifiuti. Basti pensare a quante le volte capita di avere degli eccessi di cibo e di essere costretti a gettarli. 

Un tema che riguarda tutti e che può essere compreso da tutti. Sprecare del cibo corrisponde a sprecare alimenti, risorse utili per la sua produzione e lavoro di produzione preparazione.
Secondo i dati della La Repubblica, in Italia sprechiamo 15 miliardi di cibo all'anno, principalmente per comportamenti sbagliati nel consumo in casa e al ristorante. 

Sempre dalla La Repubblica: "Per quanto riguarda gli sprechi alimentari nelle scuole, l'indagine Reduce ha calcolato un avanzo medio di 90 grammi nel piatto di ogni studente, e di 27 grammi di cibo intatto, abbandonato nelle mense per ogni pasto". 

Un dato che ci lascia senza parole, ma che dà vita a un'idea nuova: creiamo ristoranti a spreco zero!

I Comuni italiani si stanno attrezzando per spargere l'informazione, e dai questionari profilati hanno concluso che oltre il 70% degli intervistati sono favorevoli alla riduzione degli sprechi alimentari e che sarebbero disposti a portare a casa il pasto avanzato se ne avessero la possibilità. 

L’idea è quella di permettere ai tuoi clienti di poter portare a casa gli avanzi del loro ordine.

A te  basta poco, il pasto è pronto e pagato, ti basterà comunicare che la tua attività si prende cura di non produrre scarti alimentari ma al contrario permette a tutti i clienti di portali con se.  

CHE COSA SERVE?

  1. Metti un cartello alla cassa o all’ingresso per poter comunicare il tuo modo di aiutare l’ambiente;
  2. Munisciti di scatole per alimenti di almeno due dimensioni per adattare la dimensione alla quantità di cibo rimasto.

I tuoi clienti avranno meno timore anche nell’ordinare un piatto in più sapendo che potranno portare con loro i prodotti rimasti e si ricorderanno della tua attività anche il giorno dopo.
Magari porteranno in ufficio la loro scatola "zero sprechi" e parleranno di voi ad un collega.

Due piccolissimi accorgimenti per farsi ricordare.

Scopri tutta la linea di Biobox, ti permetterà di avere una dimensione adatta ad ogni pasto, in un contenitore in cartoncino  riciclabile e ideale per il trasporto di alimenti.

 

Prodotti che potrebbero interessarti

Assistenza clienti
Scrivici a

o chiamaci al numero
051 6014260
Showroom Valuer
Bologna - Sede e showroom
Via Giacomo Matteotti, 21
40055 - Villanova di Castenaso,
Lunedi - Venerdì | Orari 9 - 13 e 14 - 18
Tel. 051 6014260

Cervia - Showroom
Via Lesina, 23 Cervia (RA) Tel. 0544 974243
Previo appuntamento
Info e costi spedizione
Consegna in Italia in 5/7 giorni lavorativi.
Consegna gratuita per ordini superiori a 150€ (IVA esclusa).
I nostri prodotti sono di nuovo a tua disposizione,
ma con nuove modalità di pagamento e consegna.
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione, si assume che sei d'accordo. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Per nascondere questo messaggio clicca qui.